Le Dimore del Quartetto

VILLA VITALBA LURANI CERNUSCHI, ALMENNO SAN SALVATORE (BG)

Categorie , ,

Villa Vitalba Lurani Cernuschi è un grande edificio del ‘700, pieno di luce e che si affaccia su un ampio giardino con piante secolari ed un campo da tennis. A pian terreno, una grande veranda accoglie gli ospiti in ogni stagione. La sala del biliardo con la ricchissima biblioteca e le antiche sale affrescate mantengono immutato il fascino della storica dimora. La grande cucina con il suo tavolone ovale e gli armadi di noce permettono di apprezzare il calore e l’autenticità di un luogo vissuto ancora oggi con amore ed entusiasmo dai suoi proprietari. L’aspetto un po’ austero dell’antica dimora è stemperato da un’atmosfera sempre calda, familiare ed accogliente. Chiunque venga per la prima volta ad Almenno San Salvatore, si innamora del posto e vi fa ritorno.

Nella stessa proprietà, circondato dai vigneti, si trova il bellissimo Convento di San Nicola, un complesso di cui fanno parte la Chiesa di San Nicola, il chiostro e la cantina Lurani Cernuschi, dove si può degustare ed acquistare il vino prodotto con l’uva dei vigneti circostanti.

Il Convento di San Nicola fu edificato alla fine del ‘400, quando un’epidemia di peste portò i cittadini a far voto di erigere una cappella. Il progetto si trasformò nel giro di pochi anni nella realizzazione di una chiesa e di un convento dedicati a Santa Maria della Consolazione, edificati tra 1488 e 1518. La chiesa, riccamente decorata con stucchi e dipinti, ospita al suo interno un raro esempio di organo cinquecentesco (1588); costruito dagli Antegnati, si è conservato intatto e, grazie ad un magistrale restauro, viene utilizzato ancora per concerti e rassegne. Nella seconda metà del ‘700 il nobile Paolo Defendo Vitalba, già proprietario della villa, acquistò all’asta il convento e i terreni circostanti. Nel 1830 la villa venne ristrutturata dall’architetto Giacomo Bianconi. La proprietà passò per via ereditaria a Clarina Barca, nipote di Maria Candida Vitalba Barca, e nella seconda metà dell’800, attraverso il matrimonio di Clarina Barca con Agostino, alla famiglia dei Conti Lurani Cernuschi.