Le Dimore del Quartetto

MEDEA STRING QUARTET, REGNO UNITO

Categorie ,
Mira Marton, violino
Clara Mezzanatto, violino
Joanna Patrick, viola
Ada Guarneri, violoncello

Il Medea String Quartet è un ensemble da camera di recente formazione composto da studentesse e laureate del Royal College of Music.

Avvicinate fin dalla giovane età dall’amore per il quartetto d’archi, Clara Mezzanatto e Ada Guarneri hanno suonato per molti anni nello stesso quartetto in Italia, dopo essersi incontrate allo Xenia Chamber Music Course. Insieme, sono apparse in luoghi e festival come l’Unione Musicale Torino, Around EstOvest, Palazzo Barolo Torino e La Venaria Reale, e hanno ricevuto lezioni da membri dell’Alban Berg e del Delian Quartetto d’archi.
Nel 2020 hanno formato il Medea String Quartet, con sede a Londra, insieme alla violista Joanna Patrick e alla violinista Mira Marton sotto la guida di Simon Rowland-Jones. Il quartetto ha ricevuto lezioni da parte dei membri del Chilingirian, Endellion e Castalian String Quartet. Eseguiranno la prima mondiale di “Bakekujira” della compositrice italiana Laura Marconi e si sono già esibite in numerosi recital nel Regno Unito.
Nel 2022 il Quartetto è stato selezionato per entrare a far parte della rete Le Dimore del Quartetto.

Mira Marton suona un violino C. Camilli gentilmente prestato dal Royal College of Music
Clara Mezzanatto suona un violino italiano anonimo del 1783 gentilmente prestato da uno sponsor privato
Joanna Patrick suona una viola J. Dilworth 2011
Ada Guarneri suona un violoncello R. Scalise 1995

facebook.com/medeastringquartet

instagram.com/medeastringquartet

LE MEDEA, VISTE DA VICINO

“Due italiane e una inglese incontrano una polacca” – non è l’inizio di una vecchia barzelletta, ma l’inizio del Medea String Quartet! La prima violinista Mira Marton, nata a Varsavia, è l’ultimo pezzo del puzzle Medea, il suo spirito anticonformista si adatta perfettamente al ritmo pulsante del gruppo. A tempo alla sua sinistra siede Clara Mezzanatto, un secondo violino amante dei gatti e la risposta italiana a Hermione Granger. È anche riuscita a incantare una Guarneri: Ada, la violoncellista del gruppo e forza della calma. Non lasciate che il suo aspetto sereno vi inganni però, sotto quella linea di basso e il sorriso innocente i suoi geni siciliani combattono quotidianamente con la cucina e il clima del Regno Unito. Ma infine, la vera primadonna del gruppo. Le italiane? Il primo violino? No, è la violista Joanna Patrick, un’esuberante barocca con un debole per la modellazione dell’argilla e un curioso amore per le pecore. Ed ecco qui: un eclettico quartetto di giovani donne che, come il loro nome potrebbe suggerire, sono più potenti quando sono tutte insieme sul palco e fuori!