Le Dimore del Quartetto

DE BEAUVOIR PIANO TRIO, REGNO UNITO

Categorie ,
Enyuan Khong, violino
Charlotte Kaslin, violoncello
Élisabeth Pion, pianoforte

Il De Beauvoir Piano Trio è un premiato ensemble con sede a Londra. il Trio cerca di amplificare le voci emarginate e di creare una nuova narrazione del fare musica classica e contemporanea.

Il Trio ha recentemente vinto il 2° premio del Concorso di Musica da Camera Virtuoso & Bel Canto in Italia. In precedenza sono stati finalisti del Concorso da Camera St-Martin-in-the-Fields, rimandato a causa di Covid-19, e sono stati invitati a partecipare con borse di studio a festival in tutta Europa, tra cui Jeunesses Musicales in Germania e Musique à Flaine. I musicisti si esibiscono regolarmente in tutto il Regno Unito, con impegni come parte della Stagione Concertistica Internazionale di Leeds e a St-Martin-in-the-Fields. Recentemente sono entrati in una mentorship con Christoph Richter al Chamber Studio in King’s Place e sono artisti in residenza di musica da camera al Britten Pears Young Artists’ Programme per il 2021/22.

Il Trio è grato per la mentorship di Adrian Brendel, Andràs Keller e Ursula Smith, così come la guida di Ronan O’Hora, John Myerscough e Richard Ireland.

Enyuan Khong suona un Violino Storioni
Charlotte Kaslin suona un violoncello Julian Bachellier 2014

Ph. Olivia Da Costa

LE REGISTRAZIONI DEL DE BEAUVOIR PIANO TRIO

ENYUAN, CHARLOTTE E ÉLISABETH

Il De Beauvoir Piano Trio è un premiato ensemble formato dalla violinista Enyuan Khong, dalla violoncellista Charlotte Kaslin e dalla pianista Élisabeth Pion. Con sede a Londra, il Trio cerca di amplificare le voci emarginate e di creare una nuova narrazione del fare musica classica e contemporanea. L’improvvisazione, così come i concetti della linguistica, della letteratura e dell’arte sono incorporati in un’esplorazione della musica da prospettive uniche e diverse, elevando alla fine la comunicazione tra di loro e con il pubblico. La curiosità, la scoperta e la sperimentazione rimangono al centro del loro processo creativo