MUSA - EUROPEAN YOUNG MUSICIANS SOFT SKILLS ALLIANCE

MUSA – European young MUsicians soft Skills Alliance è un progetto europeo di formazione professionale dedicato a giovani quartetti d’archi e volto a sviluppare conoscenze, abilità e competenze imprenditoriali fondamentali per la loro carriera, ma quasi del tutto assenti nel loro curriculum generale.
MUSA si rivolge a quartetti composti da musicisti tra i 20 e i 35 anni d’età, che lavorano insieme in pianta stabile e si focalizzano sul repertorio cameristico classico. 

MUSA è co-finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea come Partenariato strategico a supporto dell’innovazione (Azione chiave 2).
Il progetto nasce da una partnership composta dall’Impresa Sociale Le Dimore del Quartetto in qualità di capofila, IED – Istituto Europeo di Design, il Centro di Ricerca ASK – Laboratorio di economia e gestione delle istituzioni e delle iniziative artistiche e culturali dell’Università Bocconi di Milano (Italia), ProQuartet – Centre européen de musique de chambre di Parigi, La Ferme de Villefavard en Limousin di Villefavard (Francia), Experimenta di Lisbona (Portogallo). 

NEWS

I QUARTETTI SELEZIONATI
PER LA PRIMA TAPPA DI MUSA IN ITALIA

Sono quattro i quartetti selezionati che partecipano al programma MUSA – European young MUsicians soft Skills Alliance in Italia, a Milano dal 26 settembre al 2 ottobre 2021

CANDIDATURE CHIUSE
PER LA PRIMA TAPPA DI MUSA IN ITALIA

Con il tuo quartetto, vivi una settimana di residenza artistica in una Dimora Storica, nel frattempo, partecipa ad una settimana di formazione professionale ed esibisciti in luoghi spettacolari

COORDINATORE

Le Dimore del Quartetto S.r.l. Impresa Sociale
Via Carlo Torre, 28, 20143 Milano – Italia
+39 02 36753026 
info@ledimoredelquartetto.eu
www.ledimoredelquartetto.eu

MUSA Project Manager
Alice Bovone
alice@ledimoredelquartetto.eu

MUSA – European young MUsicians soft Skills Alliance

Grant Agreement N. 2020-1-IT01-KA202-008397

The European Commission’s support for the production of this publication does not constitute an endorsement of the contents, which reflect the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.