18 LUGLIO 2020 | CHIESA DI S. MICHELE ARCANGELO, CORTONA (AR)

Sabato 18 luglio 2020, ore 19.30 – Chiesa di S. Michele Arcangelo, Cortona (AR)

QUARTETTO ERIDÀNO

Davide Torrente, violino | Sofia Gimelli violino

Carlo Bonicelli, viola | Chiara Piazza, violoncello

PROGRAMMA

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809) – Quartetto op. 76 n. 4 in si bemolle maggiore, Hob.III:78 (L’aurora)
I. Allegro con spirito II. Adagio III.  Menuet. Allegro e Trio IV. Finale. Allegro ma non troppo

Maurice Ravel (1875 – 1937) – Quartetto per archi in fa maggiore
I. Allegro moderato. Très doux II. Assez vif. Très rythmé III. Très lent IV. Vif et agité

Concerto aperto al pubblico, fino ad esaurimento posti. Si consiglia l’arrivo alle ore 19.15.

Al fine di partecipare in sicurezza, la Chiesa di San Michele Arcangelo garantirà il distanziamento fisico e il rispetto delle norme previste dal DPCM 11.06.2020. Sarà inoltre necessario per tutti i partecipanti indossare mascherine. 

In collaborazione con

   

Il concerto è inserito nel progetto “Farulli 100”
“Il Quartetto e la sua anima: Piero Farulli ha lasciato un’eredità densa e importante. Le Dimore del Quartetto la raccolgono e la vedono rinascere e moltiplicarsi in centinaia e migliaia di rivoli. Grazie Piero.” – Francesca Moncada 
Il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli, presieduto da Gianni Letta, riunisce alcune fra le più illustri istituzioni musicali del nostro Paese, oltre che istituzioni ed enti d’eccellenza del territorio toscano. Il progetto “Farulli 100” nasce con l’aiuto di alcuni fra gli innumerevoli ed illustri allievi di Piero Farulli per ricordare – in occasione dei cento anni dalla nascita – il dirompente messaggio culturale di un uomo che per anni ha operato gratuitamente all’interno delle istituzioni, convinto della capacità della grande musica di ispirare l’umanità, contribuendo a creare una società più solidale e armonica, lottando tutta la vita perché venisse insegnata e praticata attivamente nella Scuola fin dalla più tenera infanzia.