Le Dimore del Quartetto

HOTEL VILLA FLORI, CERNOBBIO (CO)

Categorie , ,

Villa Flori sorge in una splendida posizione panoramica tra Como e Cernobbio. Affacciata direttamente sull’acqua e immersa nel suo parco secolare, la villa offre una vista mozzafiato del lago e delle montagne che lo circondano; a 10 minuti di macchina dal centro città e dal confine con la Svizzera e a pochi minuti a piedi dal caratteristico paesino di Cernobbio offre mille opportunità per facili escursioni sul territorio.
La storia di Villa Flori ha radici lontane: per oltre un secolo, la villa fu contesa da molti nomi dell’aristocrazia lombarda; fu trasformata in albergo dall’attuale proprietà solo nel 1958 e poi completamente rinnovata tra il 1989 ed il 1992.
L’obiettivo dell’ultima ristrutturazione terminata nel 2013, che ha visto una completa rivisitazione delle camere e degli spazi comuni, è stato quello di mantenere intatto il fascino dell’atmosfera ottocentesca: l’accurato lavoro di restauro valorizza la leggerezza degli stucchi e l’incanto degli affreschi floreali, i preziosi pavimenti a parquet e i dettagli degli antichi complementi d’arredo. Il nucleo originario della costruzione era costituito da una villa bungalow che il Marchese Raimondi, noto patriota comasco, avrebbe fatto approntare quale dono di nozze per la figlia diciottenne Giuseppina, che il 24 novembre 1860 andò in sposa al Generale Garibaldi. Il matrimonio, che fu per la buona società dell’epoca un evento sensazionale, durò “l’espace d’un matin”; infatti l’Eroe dei Due Mondi, appresi alcuni episodi molto discutibili del passato della giovane moglie, la abbandonò seduta stante. Ad oggi Villa Flori mantiene intatta la stanza che ospitò il generale in quel periodo.  Più di un secolo è passato da questo piccolo incidente diplomatico, ma a Villa Flori si respira ancora una romantica atmosfera ottocentesca e si può godere di un piacevole soggiorno in cui tutto è curato nei minimi dettagli.