Le Dimore del Quartetto

ZADIG TRIO

Categorie ,
Ian Barber, piano
Boris Borgolotto, violino
Marc Girard Garcia, violoncello

Insigniti di undici premi internazionali, lo Zadig Trio incanta il pubblico con il suo virtuosismo, l’eleganza e l’entusiasmo irresistibile.
Il trio è stato fondato nel 2014 quando gli amici d’infanzia Boris Borgolotto e Marc Girard Garcia si sono incrociati con il pianista americano Ian Barber. In pochi anni ha riscosso molto successo: seguendo le orme di altri famosi ensemble, ha vinto numerosi concorsi (1° premio FNAPEC, 2° premio Fischoff) e si è esibito in tutto il mondo, dagli Stati Uniti a Taiwan. Lo Shanghai City Theater, il Bozar e la Filarmonica di Parigi sono solo alcune delle prestigiose sale da concerto in cui il Trio ha suonato.
Parallelamente ai suoi numerosi e intensi impegni, lo Zadig Trio ha incontrato grandi artisti che hanno contribuito allo sviluppo della sua espressione musicale, in particolare Ivry Gitlis e Menahem Pressler. Nel 2019 hanno pubblicato il loro primo album, “Something in Between”, con musiche di Bernstein, Attahir e Ravel.
Il trio è ensemble in residence alla Queen Elisabeth Music Chapel, alla Singer-Polignac Foundation e al ProQuartet a Parigi.

Boris Borgolotto suona un violino Carlo Antonio Testore del 1750. Marc Girard Garcia suona un violoncello Franck Ravatin, generosamente prestatogli dall’associazione El Pasito.

www.triozadig.com