Le Dimore del Quartetto

Quartetto Fauves

Categorie ,
Leonardo Cella, violino
Pietro Fabris, violino
Elisa Floridia, viola
Giacomo Gaudenzi, violoncello

Il Quartetto Fauves si è formato nel 2011, esibendosi da subito in stagioni e festival prestigiosi. Tra gli altri, Ravenna Festival, IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Festival Pianistico Dino Ciani, Festival di Musica da Camera di Mantova, Festival Verdi di Parma, Hannover Kammermusik Festival “Think Big”, Stagione Musicale Comunale di Varese.
L’interesse del Quartetto Fauves per i diversi stili esecutivi si esprime in un repertorio che spazia dalla scrittura a quattro voci rinascimentale fino alla musica contemporanea. Inoltre, rivestono un’importanza particolare la ricerca e la divulgazione di opere e musicisti italiani meno noti. Con il “Progetto Cirri”, il Quartetto Fauves ha dato la prima esecuzione in tempi moderni e realizzato la prima registrazione assoluta dei 6 Quartetti per archi op. 13 di Giovanni Battista Cirri (1724-1808), pubblicata dall’etichetta svizzera Unit Records e distribuita da Deutsche Harmonia Mundi.
Le musiche di Giovanni Battista Cirri sono state proposte all’estero durante il tour “Cirri to China”, un ciclo di concerti monografici in teatri fra i quali il National Centre for the Performing Arts di Pechino, Oriental Arts Center, ed il Shanghai National Theater. Il Quartetto Fauves, in collaborazione con il poeta e scrittore Tiziano Fratus ed il compositore Carmine Emanuele Cella, promuove inoltre il progetto “Suonare gli alberi monumentali d’Europa”, presentato in anteprima presso la Fondazione per il libro, la musica e la cultura di Torino: una riflessione poetica e musicale sul rapporto fra tecnologia e natura che permette al quartetto di suonare insieme agli alberi monumentali, facendo udire al pubblico la loro voce.
Il Quartetto Fauves ha dato la prima esecuzione assoluta de “Il Viaggio di Roberto” (produzione Ravenna Manifestazioni, musica di Paolo Marzocchi, testi di Guido Barbieri, regia di Alessio Pizzech), “Le Imperdonabili” di Silvia Colasanti, “Quella prima scintilla” di Rocco de Cia (dedicato al Quartetto Fauves), la prima esecuzione italiana del Quartetto n. 3 “JagdQuartett” di Jörg Widmann (in diretta RAI Radio3 dal Palazzo del Quirinale) e di “Cymbeline” di David Bruce (in quintetto con Avi Avital).
Tra i musicisti che hanno condiviso il palco col Quartetto Fauves vi sono Gilad Harel, Antonello Farulli, Jeffrey Swann, e Avi Avital.
Il Quartetto Fauves si è formato presso Hochschule für Musik Theater und Medien – Hannover (Oliver Wille, Kuss Quartett), Scuola di Musica di Fiesole, Meisterkurse, Musik Akademie – Basel (Walter Levine, LaSalle Quartet), Accademia “W. Stauffer” di Cremona (Quartetto di Cremona), Accademia pianistica di Imola “Incontri col Maestro” (Antonello Farulli), ECMA – European Chamber Music Academy, ed ha preso parte a Masterclass con Eberhard Feltz, Marco Decimo, Luca Giardini.
Il Quartetto Fauves ha ottenuto il Premio Speciale “Radio Classica” nel concorso Sony Classical Talent Scout 2015, ed è stato selezionato per il progetto Le Dimore del Quartetto in collaborazione con ADSI e Associazione Piero Farulli; inoltre, è assegnatario della borsa di studio triennale concessa dalla Yehudi Menuhin Foundation, fondazione che opera a livello internazionale per la diffusione della cultura musicale e per la valorizzazione dei giovani talenti.
Nel febbraio 2018 sarà uno dei sei quartetti protagonisti di “Musica nel Tennis”, il ciclo di concerti di Società del Quartetto di Milano, in collaborazione con il Fondo Ambiente Italiano e Le Dimore del Quartetto, a Villa Necchi Campiglio, Milano.

 

www.quartettofauves.it


PER CHIEDERE LA DISPONIBILITÀ COMPILA IL MODULO
RICHIEDENTE :*
EMAIL :*
DATE (DAL / AL) :*
-
MESSAGGIO: